Basilica Sant’Agata

 

Basilica di Sant’Agata

Una delle chiese più antiche di Ravenna, famosa per il suggestivo giardino che la circonda e dedicata ad una dei santi più amati della Romagna.

La Basilica di Sant’Agata Maggiore si colloca nel centro storico della città di Ravenna, nei pressi della basilica di San Francesco. È una delle chiese più antiche della città, edificata nel V secolo ai tempi del vescovo Pietro II (494-519 d.C.), il cui monogramma campeggia nella navata centrale. L’abside fu realizzato il secolo successivo, grazie al contributo economico di Giuliano Argentario.
Il pavimento della chiesa originaria si trova al di sotto di circa 2,50 metri rispetto al piano attuale di campagna.
Nel corso del tempo la chiesa ha subito numerose modifiche. Nel prato che la circonda, un tempo cimitero, si trovava un quadriportico, sostituito nel XVI secolo da un campanile circolare. A seguito di un terremoto, nel 1688 i mosaici che decoravano l’abside andarono distrutti e il pavimento fu poi rialzato di 2.50 metri.
Lo spazio interno è a tra navate scandite da colonne, alcune delle quali sormontate da capitelli corinzi del VI secolo.
Un’antica arca, presso l’altare di Sant’Agata, conserva le ceneri di San Sergio Martire e del Vescovo Agnello. Al di sopra una tela di Luca Longhi del 1546 raffigura Sant’Agata fra le Sante Caterina d’Alessandria e Cecilia.


RITORNA SULLE 7 MERAVIGLIE DI DANTE